Azienda Certificata UNI EN ISO 9001 :2008  
Certificato Iso9001 Container Shelter Box
PI 07389390969(HOME)
Certficati saldadtori en 9601.1
Certificati Saldatori
welding coordinator
COORDINATORE DI SALDATURA
In accordo ad EN 1090-2 
Telefona container box
Waldem Container shelter Srl - info@waldem.it - info@containershelterbox.it - Tel. NR. VERDE 800 015 110 - 023085504 - 0239540069 - Fax 0238003600 - Dove Siamo  (area Raccordata con la Ferrovia)
Container Marini Nuovi Offerta
Container Nuovi ISO Marini 20' 40' Box Open Top Flat Rack
Container usati
Container Usati 20' 40' box open top flat in offerta
Basamento Zincato
Strutture Prefabbricate Zincate, Urban Frame
Container Shelter Box Lavorazioni
Waldem Container Shelter Speciali industria Lavorazioni, Allestimenti
container protezione civile croce rossa
Container Shelter Militari, Protezione Civile, CRI container Cucian
Container vetrati itineranti
Container Vetrati per Fiere e Spettacoli Eventi Itineranti

Container officina mobile
Container Officina mobile Attrezzati con Banchi Lavoro, Paranchi ecc.
Container genset gruppi elettrogeni insonorizzati
Container gruppi Elettrogeni Insonorizzati, Coibentati

container atex antideflagranti
Container ATEX Zone pericolose con vasca,Temperatura controllata
 container antincendio bombole
Container Antincendio, dotati di Pompe oppure di Bombole

container caldaia biomasse
Container per Cladaie, per Biomasse deposito Cippato
 ../containerreefer/
Container frigo REEFER a temperatura controllata
container tank iso 20à
ĮՈ
‚¬ imo1
ISO Tank Container IMO 24 26000 ltr Stoccaggio Trasporto
Container Depurazione Desalinazione acque
Container Depurazione Desalinizzazione Acque
container con scaffali ripiani
Container scaffali ripiani per Raccoglitori, Minuterie Pneumatici ecc.
Container off shore
Container off shore DNV 2.7.1 EN 12079
Monoblocchi prefabbricati abitativi
Monoblocchi prefabbricati abitativi Coibentati produzione vendita noleggio
monoblocchi coibentati vani tecnici 
Monoblocchi Shelter coibentati, Telaio e  Pannelli Sandwich, Vani Tecnici
Container per vernici con vasca  
Container con Vasca, Stoccaggio vernici, Olii, Prodotti Pericolosi Chimici
, container per quadri elettrici trasformatori 
Container per Quadri elettrici Trasformatori, Inverter
accessori chiusura porte container
Accessori Chiusura Porta container, aste, cerniere, Blocchi d'Angolo
 Garitte Prefabbricate Produzione
Garitte Blindate Altane, CheckPoint Acciaio Balistico
Container Vetrati Show Room
Container Vetrati Show Room, Container Dehor Verande piscine
Container capannone tensostruttra copertura Officina
Container Capannone, Telone tensostruttura Copertura
 

Pompe idrauliche gasolioUn Container è un luogo sicuro dove installare le Apparecchiature, le Pompe e le cisterne di un impianto antincendio.Container Antincendio Atexcontainer 10' antincendio pompe

Waldem Container Shelter srl, Fondata dal sig. Walter Demani nel 1983, è lieta di offrire i Container Antincendio per Impianti, Pompe ad Acqua, Bombole o per altri sistemi di spegnimento.

I container prodotti hanno caratteristiche specifiche di resistenza al Fuoco e possono contenere all'interno voluminose cisterne d'acqua.

I prezzi sono molto convenienti.

I container possono essere movimentati e spostati molto velocemente.

I Container Atex ospitano al loro interno impianti antideflagranti

Secondo la normativa DPR 1 agosto 2011, n. 151 le attività soggette ai controlli di prevenzione incendio da parte dei Vigili del Fuoco devono allinearsi alla attuale normativa antincendio.

Impianto Antincendio Container con Pompa Acqua, Container ISO Tank Serbatoio presso edifici.

Impianti antincendio realizzati con containers. Edifici messi in sicurrezza .

Un sistema antincendio di un edificio vene realizzato con dei tubi metallici posati a soffitto e degli spruzzatori detti sprinkler.

Le pompe collocate nei Container mettono in pressione gli impianti ad acqua.

Container AntincendioCisterna Acqua Antincendio tank Container sono Vani tecnici antincendio coibentati con Materiale refrattario.

Tank Container ISO Serbatoio acqua Sprinkler, fino a 30000 litri .Veloce ed economico .

Impianto di spegnimento con diffusori posizionati sul tetto.

Se si verifica un incendio, il sensore si rompe e inizia a far passare l'acqua in tutto il sistema. Normalmente nei tubi non c'è acqua ma solo aria per evitare che si spacchino quando la temperatura scende sotto zero.

Se la pressione dell'acquedotto è insufficiente per far funzionare efficacemente il sistema, è necessario dotarsi di una pompa che metta in pressione l'acqua nell'impianto di spegnimento. Spesso la pressione idrica dell'acquedotto non supera i 2 bar ma sono necessari almeno 3 bar per fare funzionare gli impianti di spegnimento ad acqua.

Container Antincendio, vano tecnico Antincendio

cotntainer antincendio bomboleContainer porta Bombole Co2 o Gas inerte, Schiume

Spegnimento a Co2 oppure gas inerti.

Nicchia per Bombole.

Container Atex Coibentati, Ambienti tecnici sicuri

La Coibentazione interna pareti, tetto e portellone è realizzata con pannello sandwich costituito da due lamine zincate preverniciate, contenenti poliuretano espanso ad alta densità, spessore totale mm 50 classe 2B, oppure contenente lana roccia e materiale ignifugo con certificazione Pannelli REI 60/120 porte REI 60/120 grliglie REI 60/120 fori con manicotti flangiati saldati. Verniciatura esterna A SPRUZZO 240 MICRON, secondo ciclo richiesto con Ral richiesto RAL 3000.

spegnenti con impianti ATEX. I Container possono essere allestiti e realizzati per i sistemi di spegnimento alternativi all'acqua. 

GRIGLIE ACCIAIO O ALLUMINIO
S
ui fori con cornice in tubolare vengono montate diverse tipologie di griglie di ventilazione, in plastica (uso comune) oppure in acciaio /alluminio (uso tecnico).
Griglie in acciaio zincato alette SP 12/10.
Inclinazione 40°, doppia nervatura, passo 50, retina interna metallica.
Possibilità di filtro interno rimuovibile.
Varie dimensioni: da 200 x 200 a 2400 x 2400 (intere pareti grigliate)

GRIGLIE REI 60 - 120  Griglie rei 120Cisterna Antincendio

Possono essere installate eventuali Griglie REI.

Certificate REI 120 / REI 60 (sono piuttosto care).

Alette orizzontali.

In materiale resinoso.

Sistema di autochiusura nel caso di incendio.


NORMA UNI 11292/2008 SUI LOCALI DESTINATI AD OSPITARE 

GRUPPI DI POMPAGGIO PER IMPIANTI ANTINCENDIO.

I locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio devono avere le seguenti caratteristiche : essere un locale isolato, adiacente o all’interno
Ubicazione, in dell’edificio protetto dall’impianto servito Dislivello massimo fra il piano di campagna e il piano del locale pompe di +/ - 7.5 m;
Accessibilità garantita alle persone e alle macchine in presenza di qualunque fattore che influisca negativamente s u di essa (es. possibilità di allagamento);
Accesso solo da strada o, solo in alternativa, da spazio scoperto o intercapedine antincendio ad uso esclusivo con resisitenza al fuoco pari almeno a quella della durata prevista per l’impianto;
Accesso solo tramite aperture verticali di altezza di almeno 2 m e larghezza almeno 0.8 m, scale non verticali e larghe almeno 0.8 m se rettilinee, altrimenti 0.90 m;
Da questo elenco di “prescrizioni” si evidenzia come, di fatto, i locali preassemblati con accesso con botola dall’alto, non siano più di fatto ammessi e come la norma definisca finalmente con dei criteri precis i e non interpretabili che cosa intenda per “accessibilità garantita”. In questo contesto rientrano anche le misure minime imposte in merito alle caratteristiche dei locali :
Altezza minima dei locali di 2.4 m, tranne nel caso di presenza di strutture localizzate dove è concessa un’altezza minima di 2 m

Passaggio minimo garantito di 0.8 m intorno a ciascuna pompa (attenzione, non ciascun gruppo), tranne nel caso di presenza di strutture che ocalmente possono ridurre lo spazio a 0.6 m: tali misure devono essere garantite su tutti e 4 i lati nel caso si sia in presenza di un gruppo reassemblato cos tituito da almeno due unità. La nuova UNI 11292, nel capitolo 5.4, dedica uno spazio importante, e in un certo senso rivoluzionario, alle
problematiche di aerazione dei locali pompe, in particolare nel caso di presenza di motori diesel.
In generale la norma richiede una superficie di aerazione di almeno 1/100 della superficie in pianta, con un minimo di 0.1 mt.
Tutte le aperture dovranno ricadere su spazio scoperto o intercapedine antincendio e dovranno avere griglie protettive o serrande automatiche. Nel caso, invece, di presenza di motori diesel, la norma dis tingue vari casi, secondo il sistema di raffreddamento utilizzato dai motori.
Per quanto riguarda i motori diesel con raffreddamento ad aria diretta o a liquido con radiatore, deve essere garantito lo smaltimento del calore prodotto attraverso una condotta di convogliamento dell’aria all’esterno, di sezione almeno una volta e mezzo la sezione di scarico del dispositivo di raffreddamento.
Solo nel caso di apposito dimensionamento tramite calcolo analitico è possibile dimensionare con superficie inferiore alla minima sopra imposta.
Analogamente deve essere dimensionata la condotta di immissione dell’aria ( due volte la sezione del dispositivo di raffreddamento), ricordando che l’apertura deve essere collocata dalla parte opposta a quella di espulsione in posizione alta.
Se il sistema di raffreddamento è del tipo a liquido con scambiatore di calore acqua-acqua, il calore prodotto dal motore deve essere dissipato attraverso due aperture poste su pareti contrapposte, in basso per l’immissione dell’aria, in alto invece per l’estrazione della stessa.
La superficie di ambedue dovrà essere calcolata tramite la formula S = 0.002 * P la superficie netta dell’apertura in m con S si indica e comunque non minore di 0.15 m, e con P la potenza installata del motore in kW.Nel caso non sia possibile creare le adeguate aperture, allora si deve procedere a creare un sistema di aerazione forzata la cui portata di aria, in m/h, sia almeno 50 volte la potenza installata, e in grado di funzionare in assenza di energia elettrica e per il tempo previsto già per l’impianto antincendio, a partire dall’avvio del motore o anche prima. In questo caso per l’immissione dell’aria si può anche qui considerare una superficie pari a due volte la sezione del dispositivo di raffreddamento, comunque non inferiore a 0.15 m.
Per quanto riguarda infine i motori con sistema di raffreddamento ad aria diretta e potenza minore di 40 kW, si deve precedere un sistema di estrazione forzata con portata, in m/h, pari almeno a 100 volte la potenza installata. Anche in questo caso l’apertura di immissione dovrà essere non minore di 0.15 mt.

 

 


Se sei interessato approfondisci con noi, non rimarrai deluso. I prezzi indicati sul sito web non sono vincolanti e devono essere confermati.

P.S. Dai un occhio alle nostre (sono tantissime e simpaticissime)  Barzellette.Container shelter box (waldem srl)Plane

Container shelter box (waldem srl)Complessi